Team_8: La Natura in città

Componenti: Ilaria Budroni, Samuele Buscema

Estratto dalla relazione di progetto:

“Si prevede la costruzione di due complessi abitativi formati in tutto da14 unità abitative a 2 piani. Le unità al piano terra sono state ideate per poter ospitare un massimo di 4 persone, invece le unità del primo piano sono concepite per 2 persone. L’intervento nel complesso prevede la possibilità di alloggiare 42 utenti: 12 nell’insieme più piccolo e 30 in quello più grande.

Per collegare le unità del primo piano si è pensato a una serie di ballatoi esterni i quali conferiscono la forma caratterizzante del complesso. Per accedere alle unità del piano terra sono previsti dei vialetti pedonali che favoriscono l’incontro e la socializzazione. Tra i due complessi è prevista la costruzione di un’autorimessa sotterranea, alla quale si accede tramite due ascensori, con una capienza massima di 30 posti auto, inoltre sopra di essa è previsto uno spazio verde a uso esclusivo dei soli utenti. La distribuzione interna, delle varie unità, è stata studiata per poter garantire una buona illuminazione diurna, inoltre le unità disposte al primo piano sono dotate di un terrazzo, il quale permette l’affaccio sul parco.

Il complesso presenta una struttura portante in acciaio e una struttura di tamponamento in mattoni forati, inoltre sono stati usati altri materiali come l’alluminio per i serramenti, la lamiera zincata per il rivestimento esterno e forata per i parapetti dei ballatoi. Per il tetto si è pensato a una soluzione piana non praticabile, in netto distacco dal carattere architettonico tradizionale delle case esistenti ella zona. La barriera creata dagli alberi d’alto fusto, prevista lungo il perimetro del lotto in cui sorgerà la nuova struttura, renderà praticamente nullo l’impatto del complesso con l’intorno. Per concepire alcuni elementi che caratterizzano il complesso sono stati osservati e adattati elementi di altri progetti come:

 – Progetto “100k” di Mario Cucinella

– Sede della Wohn+Stadtbau Housing Association di Bolles+Wilson

– Residenze ai piedi dell’Utliberg di Andres Fuhrimann e Gabrielle Hachler

Dal porgetto di Cucinella si è tratta ispirazione per i ballatoi, distaccandosi in questo modo dall’idea tradizionale delle scale interne per accedere ai piani superiori.

Abbiamo inoltre deciso di arrotondare alcuni spigoli  per eliminare l’aspetto rigido, creando un elemento più sinuoso.

Si è voluto infine utilizzare ampie superfici vetrate per dare al fabbricato un aspetto più “leggero” ma anche per creare una maggior apertura visiva verso l’esterno facendo percepire ai futuri utenti il paesaggio circostante e fornendo una maggiore illuminazione naturale. “

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...